Mostra estiva di Amos Torresin al Daltrocanto

Alle pareti del Daltrocanto- Ristorante Pizzeria EquoBar in centro a Padova, gestito dalla cooperativa sociale Angoli di Mondo, per tutta l’estate, esposizione dell’artista Amos Torresin.          

 

 

“Abbiamo voluto ospitare le opere di Amos Torresin - artista bassanese, che ha esposto, tra gli altri luoghi, all'Hilton di Venezia, all'università La Sapienza di Roma, a palazzo Moroni a Padova-  perché le sue creazioni ben si integrano con la filosofia del nostro locale, incarnando valori che promuoviamo in tutte le attività della cooperativa - dice Francesco Pellicano, responsabile di Daltrocanto.

In particolare, il comune denominatore di tutti i settori in cui Angoli di Mondo è impegnata (Commercio Equo e Solidale, Recupero materiale usato e rivendita nei suoi mercatini; Ristorazione Solidale; Proposte didattiche) è sensibilizzare la cittadinanza a scelte di consumo consapevoli,che tengano conto dell’impatto su persone e ambiente. “Cosa c’è dietro?” è la domanda che si vuol suscitare.

Il focus per la cooperativa è la riflessione intorno alla filiera produttiva in tutte le sue fasi, compresa quella finale in cui gli oggetti, non utilizzati, si trasformano in rifiuti. Oppure no.

Perché molti oggetti non utilizzati, infatti, possono avere ancora una seconda vita: essere rimessi in circolazione così come sono, passando di mano in mano, di casa in casa, da una persona che li ha dismessi ad un’altra che ne ha bisogno, o possono essere aggiustati e valorizzati, o, infine, recuperati come semplice materiale che viene riassemblato in altro.

Di questa operazione è raffinato interprete Amos Torresin, che, esattamente nella stessa ottica, recupera un oggetto che non può più svolgere la funzione per la quale era stato creato, ma che, smontato e ripulito, costituisce l’anima di una nuova scultura-installazione.

Non tutto il senso, però, del vecchio oggetto è perduto. Qualche sua porzione materica e qualche componente, seppur trasformati o inseriti in nuovi ingranaggi, lasciano trapelare brandelli della loro funzione originale, della loro storia, come a non voler far decadere la loro essenza nell’oblio

Ulteriore elemento di interesse, molto evidente nella serie “Animal mechanisms” di cui si possono ammirare alcuni esemplari al Daltrocanto, è che gli oggetti scelti da Amos hanno una caratteristica funzionale comune: il loro legame con la sfera della comunicazione.

Telefoni, cellulari, macchine da scrivere, lettori dvd e vhs, decomposti e riassemblati, si evolvono, svelando il loro mistero, che, attraverso l’arte, ne trascende il messaggio e ne amplifica il potenziale raggio d’azione.  

 

 

 

i nostri contatti:

Il ristorante Daltrocanto si trova in via Bartolomeo Cristofori, 12/a

(tra via Savonarola e via Beato Pellegrino), in centro a Padova.

 

 

 www.ristorantedaltrocanto.itfb: ristorante daltrocanto;

tel.  049 872 0978

 

Per info su Amos Torresin e per catalogo completo delle opere:

 

www.amostorresin.com

tel. 3478934463